20140205-154005-XPGTC-SFI

L’Asl di Vercelli collaborerà con la ditta Alessio

05/02/2014

Il 5 febbraio si svolge la prima giornata nazionale contro lo spreco alimentare, fortemente voluta dal ministro dell’Ambiente Andrea Orlando e supportata da Slow Food. L’Asl di Vercelli in stretta collaborazione con la ditta Alessio, già attiva su questo fronte con il progetto denominato ‘Buon Samaritano’, aderisce ampliando i punti di raccolta e la tipologia di alimenti fornita. «I quotidiani appelli delle associazioni di volontariato in questo difficile momento di crisi economica e sociale – spiega la Responsabile Dietista dell’ASL Anna Maria Canton – non ci sono rimasti indifferenti. Abbiamo studiato in questi mesi una modalità che ci consentisse il sempre maggiore recupero di alimenti mantenendo inalterate le proprietà organolettiche dei cibi».

Non si tratta di scarti di cibo quindi ma di alimenti che non hanno ancora raggiunto la mensa sia dei degenti che, da oggi, dei dipendenti. Cibi già cotti e non ancora distribuiti, pane, frutta e verdura.

«Siamo di fronte ad una iniziativa importante sia dal punto di vista della solidarietà nei confronti di chi ne ha più bisogno sia da quello dei benefici alimentari – precisa Stefano Mercandino, Responsabile Produzione ditta Alessio spa di Caresanablot – I cibi freschi infatti, per ragioni di carattere igienico-sanitario e a causa di normative a volte troppo restrittive, vengono poco usati nelle mense solidali ma costituiscono un prezioso apporto nutrizionale. Non solo quantità ma anche qualità ».

Alcuni dati Tecnici:

La nostra ASL patrocina il progetto a suo tempo denominato ‘Buon Samaritano’ che viene gestito direttamente dalla ditta Alessio su cui ricade il carico dei costi di gestione. Alessio quotidianamente si rapporta con i volontari del centro Santa Teresa che vanno a ritirare i pasti. Il servizio è stato attivato nel giugno 2012, in seguito alla stipula dell’accordo tra ASL VC, ditta Alessio e il centro d’accoglienza notturno Santa Teresa.

– Il centro cottura garantisce il servizio 7 giorni su 7, 365 gg. l’anno.

– I pasti vengono prelevati giornalmente dai volontari del centro d’accoglienza.

La ditta Alessio  oltre ai pasti, mette a disposizione della ONLUS le gastronomiche e i contenitori termoisolanti per il trasporto del pasto, facendosi carico del lavaggio e della sanificazione giornaliera di quest’ultimi.

– La media giornaliera dei pasti forniti è sufficiente al fabbisogno di circa 15/20 persone, quasi la capienza massima del centro d’accoglienza.

– Si tratta di eccedenze di produzione e non avanzi, dovute all’oscillazione delle prenotazioni/presenze sugli appalti.

– Dall’inizio del servizio sono stati serviti la media di 9000 porzioni.

– Aspetto importantissimo è la qualità organolettica del pasto che grazie al sistema refrigerato, utilizzato nel centro di produzione, garantisce la massima sicurezza e il totale mantenimento dei principi nutritivi del cibo. I pasti prelevati infatti non subiscono alterazioni termiche e  non sono vincolati ad un tempo limite per il consumo, il cibo rimane ad una temperatura costante inferiore ai 10° fino al momento della rigenerazione che avviene all’interno del centro d’accoglienza subito prima della distribuzione, garantendo così un cibo che non serve solo a ‘riempire la pancia’ ma trasmette tutti i benefici di un pasto ‘fresco’.

http://www.tgvercelli.it/page.php?id=1278

© 2014 ALESSIO RISTORAZIONE Powered by: Creatio